MASTRILLI

 

Linea dei Marchesi di Gallo e Duchi di Marigliano (IIª linea)

 

Linea dei Duchi di Gallo

 

 

Pietrantonio (+ dopo 1653; test. per Notar Lombardo di Nola 05-12-1653), Nobile di Nola; fu istituito erede, con suo fratello, nel testamento della nonna Dianora (1590); Consigliere del Tribunale di Santa Chiara e poi Presidente; si prodigò molto per Nola durante la peste del 1594; 1° Marchese di Gallo (ne ottenne investitura da re Filippo IV di Spagna il 15-04-1649); fondò il patronato di S. Maria degli Angeli nella cattedrale di Nola (atto notarile 20-09-1628); = (capitoli matrimoniali per Notar Amendola di Napoli, 01-02-1600) Porzia Beltrano dei Conti di Misagna (che portò ricca dote, accresciuta dalla donazione di duemila ducati da parte della nonna Donna Caterina Toraldo Duchessa di Nardò), fece infine testamento per Notar Lombardo di Nola 28-10-1648; Linea dei Marchesi di Gallo

 

A1. Mario (* 1605 ca, + 1660), 2° Marchese di Gallo; Cavaliere dell’Ordine di Calatrava (decorato da re Filippo IV); Ministro residente di Madrid presso Filippo IV per l’Arciduchessa di Inspruch; ottenne pensioni annue per i propri meriti; Nobile di Nola; = (capitoli matrimoniali per Notar Recupero di Napoli il 23-12-1653) Caterina Vandeneinden, figlia di Giovanni Marchese di Castelnuovo (costui nel suo testamento del 06-04-1671 concesse benefici e rendite ai nipoti);

 

B1. Porzia, monaca;

 

B2. Don Giovanni (* 1654, + 07-12-1728, test. per Notaio Gioia di Napoli; sepolto nella Collegiata Chiesa di Marigliano), 3° Marchese di Gallo, poi 5° Duca di Marigliano, 3° Conte di Roccarainola, 1° Conte di Casamarciano (titoli avuti nel 1706, tramite la moglie, alla morte del suocero), Nobile di Nola; ottenne dal re Filippo IV di Spagna la mercede di 150 ducati annui (concessione del 10-03-1663, esecutorata in Napoli il 28); acquistò inoltre altri feudi nel feudo rustico di Comignano (che era passato al fisco; regio assenso del 09-02-1726); = 13-02-1694 (capitoli matrim. per Notar Cairello di Nola) Donna Isabella Mastrilli di Marigliano Contessa di Roccarainola (* 29-01-1682, + 06-01-1761; testamento del 02-03-1742), figlia ed erede dei Duchi di Marigliano (vedi), costei lasciò poi ogni bene al figlio Mario, con riserva di quattromila ducati annui (atto notarile del 30-10-1739) e altri beni privati; istituì lo jus sepolturae nella Chiesa delle Anime del Purgatorio di Napoli (atto notarile del 30-10-1742); Linea dei Duchi di Marigliano

 

C1. Don Marzio (* Ponticchio, apr. 1695, + apr. 1760; sepolto nella Collegiata Chiesa di Marigliano), 6° Duca di Marigliano, 4° Marchese di Gallo, 4° Conte di Roccarainola (titolo che usò comunemente e che fu attribuito sempre al primogenito del casato), 2° Conte di Casamarciano, Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (cui fu aggregato con la sua famiglia il 09-04-1729), Nobile di Nola;

 

C2. Don Mario (* 1696, + 1781; sepolto nella Chiesa delle Anime del Purgatorio di Napoli), 7° Duca di Marigliano, 5° Marchese di Gallo, 5° Conte di Roccarainola, 3° Conte di Casamarciano, Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (1729), Eletto del seggio di Portanova (1759); Nobile di Nola; = 1740 (capit. matrim. per Notar Montemurra di Napoli) Giovanna Caracciolo (* Secondigliano 15-3-1725 + 25-12-1776) figlia di Tommaso, 5° Marchese di Capriglia, 3° di Villamaina ecc. e di Maria Alcantara Porras y Silva (Giovanna fondò poi un’ospedale in Marigliano);

 

D1. Don Giovanni (* sett. 1742, + dopo 1802 ca.); 8° Duca di Marigliano, 5° Marchese di Gallo (su questo feudo il titolo Ducale fu attribuito poi al fratello Marzio ed ai suoi eredi), 6° Conte di Roccarainola (dal 1760), 4° Conte di Casamarciano (fin dal 1742), Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (iscritto poi nel Libro d’Oro nel 1800), Nobile di Nola; allevato nel Collegio Clementino di Roma; Deputato di San Gennaro (21-12-1783); Gentiluomo di Camera di re Ferdinando di Borbone (15-08-1790); Governatore del Monte e Collegio Manzi di Napoli (1791); Ambasciatore a Vienna per l’incoronazione di Francesco II (1792); Deputato della Fortificazione (dic. 1795); Eletto del seggio di Portanova (1795); Governatore della chiesa del Purgatorio in Napoli (1795); Governatore del Real Albergo dei Poveri in Napoli (apr. 1798); Governatore del Sacro Monte della Misericordia (1798); Membro della Giunta Generale dei Banchi (1798); subì il carcere, con altri nobili, durante la Repubblica Partenopea (1799); Governatore del Conservatorio detto “delle Paparelle” (con R. Disp.,1802); = Donna Maria Giustina Filomarino della Torre, figlia di Don Pasquale 5° Duca della Torre di Teverolaccio, ecc. e della Principessa Donna Maria Maddalena Rospigliosi;

 

E1. Don Giulio (* 12-07-1773, + 1826); 9° Duca di Marigliano, 6° Marchese di Gallo, 7° Conte di Roccarainola (dalla maggiore età), 5° Conte di Casamarciano (dal 1800 ci fu l’abolizione della feudalità), Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (iscritto poi nel Libro d’Oro nel 1800), Nobile di Nola; seguì suo padre nella missione a Vienna (1792); Gentiluomo di Camera del Re (giugno 1797); Deputato della Fortificazione del seggio di Portanova (1798); Deputato del Corpo della città di Napoli (1799); fu quindi incarcerato dai rivoluzionari per tale titolo (1800-1801); Ciambellano di re Ferdinando di Napoli (maggio 1806); Intendente delle strade di Puglia, Abruzzo e Roma; fu uno dei Deputati che si recarono a Forino a rendere omaggio a Gioacchino Murat nuovo re di Napoli (1808); = 15-10-1801 Maria Fausta Doria dei Principi d'Angri (* 19-12-1766 + 3-2-1851); 

 

F1. Don Carlo (* 1805 + 30-04-1846), 10° Duca di Marigliano, 7° Marchese di Gallo, 8° Conte di Roccarainola, ecc., Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; = 04-11-1838  Margherita Ascione (+ 1911);

 

G1. Don Giulio (* 28-10-1839 + ?), 11° Duca di Marigliano, 8° Marchese di Gallo, 9° Conte di Roccarainola, ecc., Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; = Napoli 8-1-1859 Vittoria Doria dei principi d'Angri;

 

H1. Donna Maria (* Napoli 12-06-1860, +  05-06-1935); Nobile dei Duchi di Marigliano; = Napoli 26-08-1882 Duca e Marchese Don Giovanni B. Valiante d'Avena (* Napoli 25-06-1847 + Napoli 02-06-1924); in tal modo si estinse questa linea della casata

 

H2. Donna Margherita (* 1860); Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

H3. Donna Giulia (* 1862); Nobile dei Duchi di Marigliano; = Raffaele Giannuzzi Savelli;

 

G2. Don Marzio (* Napoli 24-02-1843, + Marigliano 04-10-1871); 12° Duca di Marigliano, 9° Marchese di Gallo, 10° Conte di Roccarainola, ecc. (tali titoli furono confermati?), Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; =  Napoli 24-9-1864 Filomena Doria dei principi d'Angri (* 2-9-1845 + 9-10-1900);

 

H1. Donna Margherita (* Marigliano 16-11-1865); Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

H2. Donna Isabella (* Napoli 8-11-1867 + ivi 10-3-1937); Nobile dei Duchi di Marigliano; = Napoli 14-7-1890 Principe Don Federico Pignatelli Tagliavia d’Aragona Cortés (* Palermo 28-3-1864 + Napoli 21-7-1947), Patrizio Napoletano; in tal modo si estinse questa linea della casata

 

H3. Donna Giulia (* Napoli 04-06-1870); Nobile dei Duchi di Marigliano; = Napoli 04-09-1894 Guido Mezzacapo Nobile dei Marchesi di Monterosso;

 

F2. Donna Giovanna (* Napoli 21-12-1807 + 28-8-1885), Nobile dei Duchi di Marigliano; = Napoli 26-6-1824 Antonio Gaetani dell'Aquila d'Aragona 5° Duca di Laurenzana;

 

E2. Donna Maria Giovanna (* 07-06-1774, + 18-2-1854); Nobile dei Duchi di Marigliano; = 16-2-1803 Don Nicola (+ 3-5-1845) di Tocco, 5° Duca di Sicignano, ecc..;

 

E3. Donna Maddalena; Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

E4. Donna Isabella; Nobile dei Duchi di Marigliano; = 31-01-1808 Don Gaetano Gaeta Duca di San Nicola;

 

E5. Don Francesco Saverio (* 11-09-1778, + 26-04-1852); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (iscritto poi nel Libro d’Oro nel 1800), Nobile dei Duchi di Marigliano; Nobile di Nola; Scudiero di Sua Maestà (1806); Ufficiale dei Cacciatori a cavallo; Tenente proprietario e poi Scudiero proprietario (1808);

 

E6. Don Mario (* 30-11-1782, + 24-04-1850); Cavaliere; Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (iscritto poi nel Libro d’Oro nel 1800), Nobile dei Duchi di Marigliano; Nobile di Nola; = Francesca Roselli (+ 08-03-1881);

 

F1. Don Giovanni (* 21-12-1827 + 1910); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile dei Duchi di Marigliano; Nobile di Nola; = 5-2-1852 Nobile Chiara d'Ancora;

 

G1. Donna Eleonora (+ 1881); Nobile dei Duchi di Marigliano; = Giovanni d’Alessandro;

 

G2. Don Marcello (* 10-6-1857 + ?); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile dei Duchi di Marigliano; Nobile di Nola;

 

G3. Donna Giulia; Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

G4. Donna Maria (+ 1887); Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

G5. Don Alberto (* 23-7-1871 + ?); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile dei Duchi di Marigliano; Nobile di Nola;

 

G6. Donna Beatrice (* 20-08-?); Nobile dei Duchi di Marigliano;

 

F2. Donna Giustina (* Napoli 11-01-1830,  + 1904); = Napoli 16-05-1847 Nicola Maria Mastelloni Marchese di Capograssi (* 1821 + 01-07-1893);

 

E7. Donna Teresa; Nobile dei Duchi di Marigliano; vendette Comignano;

 

D2. Donna Giulia (+ 18-2-1825); Dama dell’Ordine della Crociera (per concessione dell’Imperatrice Maria Teresa d’Austria, maggio 1767); = Napoli 7-6-1767, parrocchia di S. Maria della Pietra Santa (capit. matrim. per Notar Montemurro di Napoli il 10-02-1767) Don Salvatore Pignatelli (* Napoli 5-9-1730 + ivi 15-4-1792), 6° Principe di Strongoli, ecc.;

 

D3. Donna Caterina; morta bambina;

 

D4. Donna Eleonora (* 1752); monaca nel Monastero della Croce di Lucca in Napoli;

 

D5. Don Marzio (* Ponticchio 15-09-1753, + 04-02-1833); Marchese e poi 1° Duca di Gallo (titolo concesso con Decr. 19-02-1813, con successione murattiana, ma la linea primogenita continuò a usare il titolo di Marchese di Gallo); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (iscritto poi nel Libro d’Oro nel 1800), Nobile di Nola; cortigiano e politico; ambasciatore di re Ferdinando IV di Napoli presso le corti di Torino e di Vienna; Gentiluomo di Camera e Maggiordomo di settimana del re di Napoli; Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro; Consigliere di Stato; Segretario di Stato per gli affari di Stato, Marina e Commercio, Sovrintentendente generale delle Poste; Segretario della Regina di Napoli; Ministro degli Esteri di re Gioacchino Murat; = 14-3-1813 Maria Luisa Colonna di Stigliano (* 13-6-1796 + 1-1-1855), figlia di Don Andrea 3° Principe di Stigliano e di Donna Cecilia Ruffo dei Duchi di Bagnara; dopo la morte del marito sposò poi Don Diego Pignatelli Aragona Cortés, Patrizio Napoletano; Linea dei Duchi di Gallo

 

 

E1. Don Mario (* 18-03-1815, + 23-09-1855); 2° Duca di Gallo (riconosciuto con Rescr. 27-01-1847; succ. napoletana) Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; morto senza figli;

 

E2. Don Marcello (* Napoli 12-2-1820, + ivi 12-11-1897); 3° Duca di Gallo (1855) Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; = Napoli 24-3-1856 Maria Anna Brancaccio di Ruffano (* Napoli 15-5-1839 + ivi 26-12-1916), figlia di Don Nicola, 4° Principe di Ruffano, ecc. e di Amalia Gysan;

 

F1. Don Mario (* Napoli 19-07-1857, + 1932), 4° Duca di Gallo Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola; = 01-07-1882 Maria Immacolata Capece Galeota (* Napoli 25-11-1861 + ?), figlia del Conte Giuseppe e di Maria Ciccarelli dei Marchesi di Cesavolpe;

 

G1. Donna Anna (* 1883); Nobile dei Duchi di Gallo; religiosa;

 

G2. Donna Maria (* 1884, + 1952); Nobile dei Duchi di Gallo; = Francesco Statella del Cassero; in tal modo si estinse questa linea della casata

 

F2. Donna Giulia (* Napoli 19-8-1862 + ivi 8-6-1892); Nobile dei Duchi di Gallo; = Don Raffaele Giannuzzi Savelli principe di Cerenzia (* Napoli 12-3-1855 + ivi 19-10-1929);

 

F3. Donna Amalia (* Napoli 28-10-1864, +  14-5-1935); Nobile dei Duchi di Gallo; = 18-4-1898 Carlo di Somma principe di Colle;

 

E3. Donna Camilla (* Napoli 28-09-1816, + Benvento 14-05-1900); Nobile dei Duchi di Gallo; = Napoli 07-01-1838 Giuseppe Pacca (+ 27-03-1869) Marchese di Matrice;

 

E4. Donna Cecilia (* Napoli 8-5-1818 + ivi 29-10-1854); Nobile dei Duchi di Gallo; = Napoli 27-8-1838 Don Marcantonio Colonna 5° Principe di Stigliano;

 

D6. Donna Maria Camilla (* febbr. 1755); monaca nel Monastero di Santa Chiara in Napoli;

 

D7. Don Tommaso (* apr. 1758, + 1766); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova, Nobile di Nola;

 

C3. Donna Caterina (* 1697); suora;

 

C4. Don Francesco (* Ponticchio, nov. 1700, + Taranto, 10-07-1777); Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (1729), Nobile di Nola; frate “Saverio”, Arcivescovo di Taranto;

 

C5. Donna Carmina (* 1701); suor “Maria”;

 

C6. Donna Teresa (* 1702); suora;

 

C7. Don Giulio (* 1703), Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (1729), Nobile di Nola, padre teatino, compì studi di teologia a Roma;

 

C8. Don Giulio; morto bambino;

 

C9. Don Marcello (* Marigliano 26-12-1708, + Napoli 19-01-1762; test. in Vienna, 13-09-1760), Patrizio Napoletano del seggio di Portanova (1729), Nobile di Nola; servì nel Reggimento Marulli per l’imperatore Carlo VI e la regina di Ungheria; si trasferì poi in Ungheria, dove compì illustre carriera militare, fino a divenire Generale Maggiore ossia di battaglia (1761); morì senza figli e lasciò erede il fratello Duca Mario ed i suoi discendenti;

 

C10. Donna Filippa; suora;

 

B3. Donna Maria (* 1660, postuma); = (capitoli matrimoniali 27-03-1690) Don Francesco Mormile Duca di Campochiaro;

 

A2. Carlo (+ assedio di Cremona 1634), Nobile di Nola; Capitano di fanteria; Sergente Maggiore; Mastro di Campo all’asedio di Cremona); celibe;

 

A3. Girolamo, Nobile di Nola; premorto al padre; celibe;

 

A4. Niccolò, Nobile di Nola; premorto al padre; celibe;

 

 

 

 

INDICE